Skip to main content

Carrello

News

Superpalombaro, ora secondo assoluto della storia Usa

Superpalombaro grazie a una carezza, ora secondo assoluto della storia Usa
Mariano Alberto Vignali
Il superpalombaro Emanuele Lo Schiavo, guardiamarina del Comsubin
Articoli correlati
La Spezia – Quando, subito dopo avergli consegnato il brevetto per aver superato il più difficile e selettivo corso di specializzazione americano nel campo della subacquea militare, a Panama City in Florida, lo speaker ha detto che il guardiamarina Emanuele Lo Schiavo, palombaro italiano del ComSubIn, si era anche classificato secondo assoluto nella graduatoria storica dei migliori allievi della marina Usa, i presenti in sala hanno commentato con uno «wow» di stupore, per poi alzarsi tutti in piedi ed esplodere in un caloroso applauso…
Qual è stato il segreto per arrivare a questo risultato? «Avere in questi sette mesi con me la mia famiglia, mia moglie Francesca e mio figlio Michele – racconta Lo Schiavo, 34 anni – è stato importante, grazie a loro ho avuto la forza di non mollare. Non ero solo, quando tornavo a casa, se pur distrutto dall’addestramento, trovavo il modo di andare con mio figlio qualche ora a giocare in spiaggia e la fatica, la tensione e lo stress passavano. Lui ha compiuto 2 anni proprio il giorno che c’è stata la cerimonia di brevettamento, è salito sul palco con me, era come fosse uno di noi, lo conoscevano tutti, è stato ancora più bello. Un giorno, in Italia, prima di partire quando mi allenavo a casa, lui è venuto in stanza e mi è stato a osservare, camminava già e mi ha dato una carezza di incoraggiamento. Tutte le volte che era dura, quando potevo mollare, ho pensato a quella carezza e sono andato avanti».
Perchè questo corso è così importante? «Gli americani sanno che noi siamo preparati in questo settore, ma ovviamente sei a casa loro e hanno uno standard, un metodo, diverso dal nostro e diverso da ogni altra scuola – spiega il guardiamarina che dal 2012 è un palombaro del ComSubIn – basta pensare solo alle differenti unità di misura o che devono rapportarsi con gli oceani. Il loro approccio all’immersione è il “metodo americano” che è unico e con standard eccezionali, specialmente nella fase di formazione ad alta specializzazione. Due mondi diversi. Ma ci rispettano molto. CONTINUA…

Leave a Reply