Skip to main content

Carrello

ARGOMENTO: SUBACQUEA
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: DIDATTICA

parole chiave: Mitchell, Di Ruzza, fattori di gradiente

 

Entriamo nel vivo … le mie domande di oggi sono inerenti i fattori di gradiente (GF). Per memoria essi furono sviluppati da Erik Baker negli anni ’90 e vengono solitamente usati con i modelli di decompressione Buhlmann per renderli più conservativi. I Fattori di Gradiente sono presentati come una frazione della “massima supersaturazione” del gas inerte, o valore M, che può essere tollerato da ognuno dei tipi di tessuti teorici detti “compartimenti” che sono considerati dal modello Buhlmann, al fine di non incorrere nella Malattia da Decompressione (MDD). La maggior parte dei computer subacquei o software per pianificare la decompressione consentono all’utente di impostare un GF per controllare la fase iniziale di risalita dell’immersione, limitando la sovrasaturazione o eccessiva pressurizzazione del “tessuto guida“, ovvero del compartimento con il maggior livello di supersaturazione, ad una frazione. Continua…

 

Leave a Reply