Skip to main content

Carrello

Venezia, 26 ottobre 2021 – La foto “Megattere: madre e figlio” del fotografo francese Cédric Péneau ha vinto il premio DAN Europe Card al Concorso fotosub Abissi di Venezia.

La premiazione ufficiale si è tenuta sabato 23 ottobre al Museo Nazionale di Storia Naturale, all’interno di un elegante palazzo del XIII secolo che si affaccia sul Canal Grande, e che ospita numerose collezioni tra cui fossili, esemplari botanici, entomologici e zoologici.

La foto vincitrice e il nome del fotografo appariranno sulle oltre 100.000 card digitali degli iscritti DAN in tutta Europa, Medio Oriente e Maldive per tutto il 2022.

“Sono profondamente onorato che una delle mie fotografie sia stata selezionata per rappresentare DAN Europe, che è riconosciuta nel mondo intero come organizzazione leader per la sicurezza subacquea – ha dichiarato Cédric Péneau. “Mi sono iscritto quando ho iniziato a viaggiare all’estero, garantendomi immersioni in tuta tranquillità, perché so che DAN offre un servizio affidabile anche in località remote (…)”

Secondo Umberto Giorgini, Direttore delle Operazioni presso DAN Europe, “l’immagine tenera ma potente di due cetacei, una madre e il suo cucciolo che si immergono insieme nel Blu è davvero significativa e rappresenta bene i nostri valori verso attività subacquee più sicure, in acque più protette ed in salute. Siamo lieti che questa foto sarà mostrata a tutti i nostri iscritti sulla nuova App DAN Europe, che ha sostituito le classiche ma non più sostenibili tessere plastificate”.

“Organizzare un concorso fotografico internazionale in tempi di Covid è stata una bella sfida, ma la risposta dei fotografi e del pubblico è stata fantastica – ha dichiarato Agnese Zane, organizzatrice del concorso insieme a Davide Barzazzi e Stefano Cerbai. “Sono state presentate 637 foto di fotografi provenienti da 16 Paesi, e la qualità è stata sorprendentemente alta. Inoltre, Venezia è sempre un luogo di incomparabile fascino. L’intera esperienza ha reso questa edizione un vero successo”.

Altre due foto, entrambe macro – un polpo nelle acque del Mediterraneo di Raffaella Spagnolello e un colorato pesce ago ritratto nelle Filippine da Giorgio Cavallaro – sono state selezionate per il Premio Speciale DAN Europe. Tutti i vincitori hanno ricevuto un’iscrizione DAN Sport Silver gratuita.

La storia dietro un incredibile scatto

Come racconta lo stesso fotografo: “Le megattere sono specie migratorie che passano l’estate australe nelle acque antartiche per nutrirsi, e risalgono verso le acque tropicali per accoppiarsi e riprodursi. Nell’Isola di Réunion abbiamo la fortuna di vederle ogni anno, amano avvicinarsi alla riva, e con pazienza e attenzione è possibile avvicinarsi a questi curiosi e gentili giganti. Ogni balena può essere identificata dalla forma e dal pattern unico in bianco e nero sulla parte inferiore della coda, che può essere fotografata e registrata. Questa madre è stata chiamata Méréva ed è stata una delle stelle della stagione 2018, arrivando spesso molto vicino a snorkelisti e sub che le si avvicinavano”.

Specifiche tecniche
Nikon D7200, obiettivo zoom fisheye Tokina 10-17, custodia Nauticam + minidome, luce naturale (senza strobe), f10, 1/125, ISO 200.

Chi è il fotografo

“Come tutti i ragazzini francesi nati negli anni ’70 sono cresciuto guardando le avventure di Cousteau in TV ogni domenica pomeriggio e sognavo di esplorare mondi sommersi, ma è stato solo all’età di 30 anni che ho avuto la possibilità di fare immersioni subacquee. Me ne sono subito innamorato e da allora mi sono immerso in varie località, sono diventato istruttore e mi sono trasferito nel dipartimento tropicale francese d’oltremare, l’isola della Réunion, dove vivo e lavoro come insegnante di scuola superiore dal 2006. Ho iniziato a fotografare il mondo subacqueo nel 2007 con fotocamere compatte, e sono passato a un kit DSLR nel 2011. Ho gusti piuttosto eclettici, mi piacciono tutti i tipi di scatti, dalle fotografie macro in acque poco profonde a scatti grandangolari di paesaggi corallini, inclusi – naturalmente – i cetacei nel profondo blu. Ho viaggiato in vari luoghi del mondo (soprattutto in Asia, che è il mio “continente di immersione” preferito) ma mi immergo regolarmente anche a livello locale e non perdo mai la “stagione delle balene” quando abbiamo la fortuna di avere giganti gentili che ci visitano in gran numero”.

     Il sito di Cédric Péneau
Segui Cédric su Facebook

Il concorso Abissi Venezia

Il concorso di Venezia nasce nel 2008 con l’associazione Abissi-Underwater Photo Venice, per far conoscere al mondo il mare e le sue incredibili bellezze attraverso la fotografia e l’organizzazione di eventi, mostre e corsi. Nel 2015 è stato introdotto il premio DAN Europe Card. Negli anni Abissi si è affermato come uno dei concorsi fotografici subacquei più interessanti del panorama nazionale e internazionale. Un grande evento in una delle città più belle del mondo, Venezia. Le copie stampate di tutte le foto vincitrici delle varie categorie del concorso – 27 scatti selezionati da una giuria di esperti su 637 foto presentate quest’anno – sono esposte al Museo di Storia Naturale, nella suggestiva “Galleria dei Cetacei”. Nel corso degli ultimi 11 anni le foto del concorso hanno arricchito l’archivio del museo, servendo anche a fini didattici e di ricerca.
www.underwaterphoto-venice.it

Leave a Reply