News

L’idrodinamismo nell’Area dello stretto di Messina

By 12 Ottobre 2019 Ottobre 13th, 2019 No Comments

di Angelo Vazzana

ARGOMENTO: OCEANOGRAFIA
PERIODO: XXI SECOLO
AREA: MAR MEDITERRANEO

Il più importante fenomeno naturale marino di quest’area è l’idrodinamismo dovuto in parte alle forti correnti marine. In realtà, il cuore pulsante delle acque del Mediterraneo, che sostiene tutta la straordinaria e variegata vitalità all’area. È mosso da una combinazione tra la conformazione geomorfologica strutturale e il flusso conseguente ai movimenti di marea che giornalmente si sviluppano fra i due bacini del Mar Tirreno e del Mar Jonio.

il gorgo di Cariddi

Le maree sono dovute alla forza di attrazione planetaria che esercitano gli astri sulle masse fluide del globo terreste e questa forza dipende dalla massa degli astri e dalla loro vicinanza ai mari della terra. La Luna, a causa della vicinanza alla Terra, con la sua forza di attrazione è il principale fattore astrale dei livelli di marea dei due bacini mediterranei. A seguito dell’inclinazione dell’asse terrestre ed il movimento di rotazione della Terra, le masse liquide dei due mari (Mar Jonio e Mar Tirreno) sono esposte temporalmente ad una distanza differente nell’arco delle 24 ore. Questa distanza varia gradualmente durante il percorso lungo l’ellittica lunare. Il principale effetto delle forze gravitazionali tra la Terra e la Luna è la marea cioè la variazione armonica del livello delle acque. Continua…

Leave a Reply