Eventi, Fiere, Raduni

“Open Day” di Comsubin

By 12 Luglio 2019 No Comments

Il giorno 5 settembre 2019
“Open Day” di Comsubin a favore dei giovani iscritti alle Federazioni/Didattiche Subacquee sportive italiane ed alla Società Nazionale di Salvamento.
Sono lieto di informarvi che il 5 settembre 2019 si apriranno le porte di COMSUBIN in favore dei giovani iscritti alle federazioni/didattiche/società allo scopo di far loro conoscere le realtà dei Palombari e degli Incursori della Marina Militare.


Sarà un ‘opportunità unica durante la quale sarà possibile toccare con mano le più moderne attrezzature per le immersioni ed i sistemi d ‘arma in dotazione ai nostri operatori, affinché i vostri giovani possano valutare un ‘eventuale futura opportunità d ‘impiego nella nostra Forza Armata.
Questo Open Day è stato organizzato per i giovani dai 16 ai 24 anni e relativi accompagnatori del mondo della subacquea e del salvamento e si svolgerà dalle
09.00 alle 16.00 nella base del Varignano, Sita nel paese di Le Grazie (SP) in via Libertà l.
Per parteciparvi sarà necessario compilare il modulo entro e non oltre il 26 luglio 2019. E’ altresì possibile inoltrare la predetta lettera ed i relativi allegati a federazioni/didattiche/società a voi affiliate.
Vi informo che il prossimo concorso per ambire a diventare un operatore di Comsubin verrà pubblicato sul sito della Marina Militare orientativamente durante il prossimo mese di luglio.
Sperando di potervi incontrare al Varignano, vi saluto cordialmente.

Chi siamo, cosa facciamo, la nostra Storia:

Con oltre 165 anni di storia la categoria “Palombari” è una delle più antiche della Marina Militare. Oggi, i Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS)

Posto alle dipendenze di COMSUBIN (il Comando Subacquei ed Incursori), hanno acquisito la capacità di operare sotto la superficie del mare sino a 300 metri di profondità con l’uomo e fino a 1.500 con i veicoli subacquei filoguidati.
Le missioni assegnate dalla al GOS sono le seguenti: —condurre qualsiasi operazione tesa alla ricerca, recupero ed intervento lavorativo subacqueo con le numerose attrezzature subacquee a disposizione (impianti integrati per immersioni profonde, scafandri rigidi articolati, minisommergibili, robot filoguidati ad altissima tecnologia e qualsiasi gamma di autorespiratore);
—soccorso agli equipaggi dei sommergibili in difficoltà attraverso le apparecchiature subacquee imbarcate sulle Navi alle dipendenze di Comsubin o mediante l’impiego di velivoli militari.
— effettuare la bonifica degli ordigni esplosivi di qualsiasi natura, convenzionali od improvvisati, che vengano rinvenuti sott’acqua, a bordo delle Unità Navali e nelle infrastrutture fondate in acqua.
Il GOS rappresenta Un punto di forza nonché elemento di orgoglio per la Marina Militare, infatti grazie alle proprie capacità ed alla stretta collaborazione con i diversi Dicasteri dello Stato, viene impiegato sia in attività a tutela dei beni archeologici subacquei, sia in complesse operazioni di protezione civile (si ricordano le emergenze del Costa Con cordia o del crollo della torre piloti del porto di Genova, ecc..). Tali peculiarità rendono la componente subacquea un vero e proprio strumento “dual use” al servizio della collettività.
Se vuoi diventare un Palombaro puoi partecipare ad un apposito concorso per Volontari in Ferma Prefissata di un anno (V FPI ) che ti permetterà di accedere alla SCUOIa Subacquei di COMSUBIN per provare a diventare un membro del GOS. Il bando viene pubblicato annualmente sulla Gazzetta Ufficiale, ma basta consultare il sito www.marina.difesa.it per avere tutte le informazioni di dettaglio.
• MARINA M I L I TA R E

Il Gruppo Operativo Incursori (GOI) è posto alle dipendenze di COMSUBIN (il Comando Subacquei ed Incursori) e costituisce la componente di Forze Speciali della Marina Militare.

Gli attuali scenari di conflittualità internazionale e la minaccia terroristica richiedono l’intervento di piccole unità non convenzionali, particolarmente addestrate ed equipaggiate come gli Incursori della Marina. Il GOI infatti è uno strumento agile e flessibile, particolarmente idoneo ad affrontare le sfide mutevoli del momento, rappresentando quindi un assetto strategico di primo piano.
Per questo gli Incursori hanno la capacità di operare in clandestinità, spesso lontano dal supporto di forze amiche, in ambienti ostili, potendosi mu-JOvere in nuclei numericamente ridotti e impiegando tutti i più moderni mezzi ed equipaggiamenti necessari all’assolvimento della missione.
Dall’Il Settembre 2001 il Reparto è stato impegnato in maniera massiva nei principali scenari di crisi dove erano presenti le Forze Armate italiane.
I compiti principali assegnati al GOI sono:
— operazioni di Contro-Terrorismo navale per la liberazioni di ostaggi su navi e su installazioni marittime;
— attacco da sotto la superfice del mare a navi con l’impiego di diversi sistemi d’arma; — raids contro obiettivi costieri o entro la fascia dei 40 Km dalla costa con proiezione dal mare; — condotta di missioni di raccolta di informazioni o di supporto al fuoco aereo e navale in territorio ostile;
— attività di assistenza militare a favore di Forze Armate di paesi terzi;
— concorso con altre unità di sicurezza nelle operazioni di Contro-Terrorismo nazionale.
Se vuoi diventare un Incursore puoi partecipare ad un apposito concorso per Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFPI ) che ti permetterà di accedere alla Scuola Incursori di COMSUBIN per provare a diventare un membro del Gruppo Operativo Incursori. Il bando viene pubblicato annualmente sulla Gazzetta Ufficiale, ma basta con sultare il sito www.marina.difesa.it per avere tutte le informazioni di dettaglio.
: MARINA M I L I TA R E

Scarica il modulo di iscrizione

Leave a Reply