News

Nicola Arcella, recuperato e distrutto un pericoloso siluro VIDEO

By 7 giugno 2018 No Comments

San Nicola Arcella, recuperato e distrutto un pericoloso siluro VIDEO

INTERVENTO_A_SAN_NICOLA_ARCELLA_505_giu_2018-1 SAN NICOLA ARCELLA – 5 giu. – VIDEO – E’ terminata nei giorni scorsi una delicata operazione subacquea condotta di fronte alla località di San Nicola Arcella (CS), grazie alla quale i Palombari del Gruppo operativo subacquei (Gos) del Comando subacquei ed incursori della marina militare, distaccati presso il Nucleo Sdai di Taranto (Sminamento difesa antimezzi insidiosi), hanno rinvenuto e distrutto la testa esplosiva di un siluro risalente alla II Guerra mondiale.

Durante un’immersione ricreativa, un bagnante ha rinvenuto un grande manufatto di forma cilindrica, riconducibile ad ordigno esplosivo, e ha provveduto a denunciarne il ritrovamento all’Ufficio circondariale marittimo di Maratea che, dopo avere interdetto al transito la zona, ha informato del pericolo la Prefettura di Cosenza, la quale ha disposto e coordinato l’intervento di bonifica d’urgenza del Gos. Al termine dell’operazione, il comandante del Nucleo Sdai di Taranto, Tenente di Vascello Mirko Leonzio, ha dichiarato: «Sulla base della richiesta della Prefettura di Cosenza, i Palombari della Marina Militare sono intervenuti a San Nicola Arcella consci che, considerate le dimensioni, potesse trattarsi di un ordigno molto pericoloso. Durante la prima immersione, effettuata per la ricerca dell’oggetto e per il suo riconoscimento, abbiamo confermato la presenza della testa di un siluro, risalente al secondo conflitto mondiale.

Una volta rimosso l’ordigno dal fondo, lo abbiamo rimorchiato a distanza di sicurezza fino a raggiungere una zona in alto mare individuata dall’Autorità Marittima dove lo abbiamo distrutto secondo le consolidate tecniche tese a preservare l’ecosistema marino. CONTINUA…

Leave a Reply