ApneaNews

Alessia Zecchini, primatista mondiale in assetto costante

By 20 maggio 2018 No Comments

Alessia Zecchini, primatista mondiale in assetto costante

Alessia Zecchini, la campionessa romana regina dell’apnea

La primatista mondiale in assetto costante è scesa fino a 105 metri. In Colombia il 5 maggio ha battuto il suo precedente record (-104 m)

di Agostino Gramigna
shadow

Alessia è una campionessa giovane, figlia unica di venticinque anni, nata a Roma, quartiere Monteverde, dove già a sei anni suo padre l’accompagnava in piscina. Non le piaceva la vasca, non ci andava con piacere, tutto troppo artificiale, amava il mare. Ma è in piscina che un giorno ha capito che la sua vocazione era immergersi e vivere come un pesce. Aveva 11 anni. Nuotò venticinque lunghi metri con il corpo sott’acqua.È rientrata dalla Colombia da pochi giorni. È influenzata. La voce è rauca. Forse lo sbalzo di temperatura, forse gli effetti della tensione. O il ritorno alla vita romana di superficie. A suo modo e nel suo regno, Alessia è un fenomeno (sportivo). Già a quattordici anni riusciva a nuotare per ben 125 metri sul fondo della piscina. Tre minuti e mezzo senza respirare. Così è ancora un’adolescente quando arriva la prima convocazione in nazionale. Non può gareggiare nelle competizioni ufficiali perché troppo piccola, ma è troppo forte per non farne parte. «Frequentavo atlete molto più grandi di me, incuriosite dalle mie prestazioni. Mi volevano bene». Agli allenamenti e in giro per l’Italia l’accompagnava il suo papà. Che per starle più vicino un giorno ha preso il brevetto da sub. CONTINUA…

Leave a Reply