Libri, Testi e ManualiNews

I delfini da combattimento addesatrati da Mosca e Washington

By 16 maggio 2018 No Comments

Delfini da combattimento schierati per proteggere le coste dai sub nemici

Mosca e Washington addestrano da decenni i leoni marini ed i delfini per proteggere le proprie coste dai sub nemici

di Franco Iacch

I delfini da combattimento nell’acquario di Sebastopoli, inglobati nella Marina russa nel marzo del 2014, sono morti.
 E’ quanto ha dichiarato all’Observer l’inviato speciale della presidenza ucraina per la Crimea Boris Babin.

“I delfini da combattimento ucraini si sono rifiutati di obbedire ai nuovi istruttori russi e sono morti. Gli animali addestrati si sono rifiutati non solo di interagire con loro, ma hanno rifiutato anche il cibo. Sono morti poco tempo dopo”.

Immediata la replica russa. Kiev – ha dichiarato alla Sputnik il deputato russo Dmitry Belik – cerca di cancellare il suo atteggiamento negligente nei confronti degli animali.

“Per la mancanza di fondi per il loro sostentamento gran parte dei delfini sono stati venduti in strutture private. Dal 1995 al 2014 i delfini militari che dopo il crollo dell’Urss si trovavano in Ucraina, sono stati usati in delfinari privati e non sono stati più addestrati per operazioni militari. Senza alcun dubbio non si può parlare di patriottismo dei delfini ucraini, perché con l’Ucraina l’unità speciale di delfini aveva sostituito le spade con gli aratri e non si occupava più di operazioni militari, ma esclusivamente di eventi di natura commerciale”.

Mosca e Washington addestrano da decenni i leoni marini ed i delfini per proteggere le proprie coste dai sub nemici. L’acquario di Sebastopoli è uno dei due centri al mondo per l’addestramento dei delfini al combattimento. Il secondo è gestito dalla US Navy, a San Diego, nel programma Marine Mammal Program. La Base navale Kitsap, a 20 miglia da Seattle ad esempio: è difesa dal maggio del 2010 da delfini addestrati dalla US Navy. Prima di allora, la Marina militare statunitense utilizzava una squadra di leoni marini addestrati per individuare nuotatori indesiderati.

Il Combat Dolphin Program di Sebastopoli

Secondo il sito ufficiale della Marina ucraina, il Combat Dolphin Program della Marina sovietica risale al 1960. Gli animali sono stati addestrati sia per rilevare attrezzature militari sul fondo del mare, sia per attaccare sub nemici. Nel 1980 l’addestramento ha incluso operazioni anti-sabotaggio e soccorso. Dopo il crollo dell’Unione Sovietica, l’intera sezione di addestramento dei delfini ed i suoi specialisti sono passati alla Marina ucraina. Sono stati poi utilizzati per compiti civili (come il trattamento di alcune patologie neurologiche infantili) al fine di mantenere intatta l’unità. CONTINUA…

Leave a Reply