Medicina Sub

Embolia polmonare, pericolo non solo per subacquei

By 11 aprile 2018 No Comments

Embolia polmonare, quando un corpo estraneo può ostruire un’arteria

Embolia polmonare, cos’è e come un corpo estraneo può ostruire un’arteria fino a uccidere
di Andrea Centini

Coaguli di sangue, bolle di gas, grumi di grasso e altri corpi estranei possono ostruire l’arteria polmonare o i suoi rami determinando un’embolia polmonare. La patologia può essere scatenata anche da una vita sedentaria: ecco cosa c’è da sapere.

Quando un embolo ostruisce parzialmente o totalmente l’arteria polmonare (o i suoi rami) si manifesta un’embolia polmonare, una grave patologia che può sfociare nella morte improvvisa del paziente. Un embolo è un corpo estraneo che si palesa nel normale flusso sanguigno; può essere di vario genere – ad esempio un grumo di sangue o una bolla di gas – e avere differenti cause scatenanti, che spaziano dalla semplice vita sedentaria a un grave incidente con fratture scomposte. Si stima che negli Stati Uniti colpisca circa 600mila persone ogni anno, con un tasso di mortalità del 2 percento. In Italia l’embolia polmonare interessa circa 70mila persone ogni anno.

Cos’è l’embolia polmonare

 L’embolia polmonare è l’ostruzione dell’arteria polmonare – o dei suoi rami – causata da un embolo, che normalmente proviene dalla circolazione venosa. Se l’ostruzione è provocata da materiale derivante da un trombo, la patologia prende il nome di tromboembolia polmonare. La differenza tra embolo e trombo risiede nell’origine e nella formazione del corpo estraneo. Un trombo è un coagulo di sangue che si genera sulle pareti dei vasi, e accrescendosi può ostacolare il normale flusso sanguigno, dando vita a una trombosi. I trombi possono anche staccarsi ed entrare nel circolo sanguigno ‘trasformandosi’ in emboli, col rischio che si generi un’embolia.

L’ostruzione dei vasi

L’ostruzione dei vasi può essere causata da varie tipologie di corpi estranei. Nell’embolia polmonare i più comuni sono i coaguli di sangue prodotti da una trombosi venosa profonda, che emerge nei vasi degli arti inferiori e del bacino. La patologia può essere scatenata anche da grumi di grasso, bolle di gas, liquidi e oggetti introdotti nell’organismo (come ad esempio piccole schegge entrate in circolo dopo un incidente). CONTINUA…

Leave a Reply