“Subacquea e disabilità: una passione per tutti” A giugno il tour


A giugno il tour “Subacquea e disabilità: una passione per tutti”
Al via i corsi subacquei gratuiti in Puglia per persone con disabilità. Il tacco dello stivale sarà toccato a giugno dal tour “Subacquea e disabilità: una passione per tutti”, progetto nato dalla collaborazione tra DDI (Disabled Diver International) e Dan Europe, fondazione no profit leader mondiale di sicurezza subacquea, e finanziato dalla fondazione Decathlon. Il tarantino G. Paolo Laganaro già da tre anni impegnato per la fruibilità della subacquea, ora componente dello staff training nazionale di DDI Italy, ha progettato un piano di adesione al progetto DDI/DAN Europe/Decathlon anche per la Regione Puglia.

“La disabilità – sostiene Laganaro – è per molti ancora un tabù. Per superare la difficoltà dell’inclusione, la DDI Italy ha pensato quindi di realizzare un progetto itinerante in cui lo staff training nazionale si muove per varie città italiane fornendo l’addestramento necessario ai futuri istruttori e grazie ad alcuni subacquei disabili dimostra quanto l’attività subacquea possa essere davvero uno sport per tutti. Ne è nato l’hastag #subacqueapertutti. In acqua non esistono le barriere. Il progetto, presentato ed approvato dalla fondazione Decathlon, durerà 3 anni – spiega Laganaro- e vedrà il coinvolgimento di 17 città in 10 regioni; verranno svolti 150 corsi gratuiti per istruttori subacquei per persone con disabilità, che a loro volta formeranno gratuitamente circa 150 subacquei con disabilità”. CONTINUA…

Lascia un commento