La “tempesta di neve” dei coralli che si riproducono


La “tempesta di neve” dei coralli che si riproducono
La fotografa Michaela Skovranova è riuscita nell’impresa di documentare il momento in cui le acque della Grande Barriera si riempiono di cellule maschili e femminili
testo di Sarah Gibbens, fotografie di Michaela Skovranova

Nel Keeper Reef, tratto della Grande Barriera Corallina australiana, un tipo di corallo chiamato Acropora rilascia masse di sperma e uova. Le cellule maschili e femminili affiorano in superficie dove si fecondano e diventano larve. Fotografia di Michaela Skovranova
Illuminati solo dalla Luna piena, la fotografa subacquea Michaela Skovranova e un gruppo di sub controllano l’acqua attorno alla loro barca ancorata lungo la Grande Barriera Corallina in cerca di segnali che l’evento sta per accadere.

Appollaiati sul bordo dell’imbarcazione, ogni 15 minuti tirano a bordo dell’acqua. In questi campioni cercano piccole uova appiccicose rilasciate dai coralli. A volte le uova producono quella che sembra una macchia rossa sulla superficie del mare.

Quando tirano finalmente su le uova significa che l’evento riproduttivo dei coralli sta per realizzarsi. Quando i sub se ne rendono conto si tuffano rapidamente in acqua, nella speranza di poter osservare ciò che può essere visto solo una volta l’anno, quando l’acqua è calda e la Luna è piena. CONTINUA…

Lascia un commento