Ventunomila ordigni disinnescati dal Gruppo operativo subacquei


Ventunomila ordigni disinnescati dal Gruppo operativo subacquei
Brevettati nove nuovi palombari al Varignano. Il contrammiraglio Pezzutti: “Anno proficuo per la nostra componente subacquea. Vogliamo aprirci sempre più a operatori stranieri”.
Golfo dei Poeti – Il Varignano ha nove nuovi palombari. La cerimonia si è svolta questa mattina nella base delle Grazie alla presenza delle massime autorità civili e militari e del Capo di Stato Maggiore ammiraglio di squadra Valter Girardelli. Dopo dieci mesi di intenso lavoro nove giovani militari, quattro dei quali ufficiali, presteranno servizio nel Gruppo operativo subacquei.
Nel suo discorso il contrammiraglio Paolo Pezzutti, comandante di Comsubin, ha fatto un bilancio dell’anno appena passato, ricordando l’impegno del corpo e della Marina dentro e fuori la base. “Gli allievi sono arrivati a questo grande risultato dopo dieci mesi di grandi sacrifici – ha detto -. Il 2017 è stato un anno molto proficuo per la componente subacquea del Comsubin. Gli incursori e i palombari sono impegnati costantemente in una serie di attività soprattutto in servizi di bonifica in tutto il territorio nazionale”. CONTINUA…

Lascia un commento