Dal fondale di un lago turco è emersa una fortezza epica di tremila anni fa


Dal fondale di un lago turco è emersa una fortezza epica di tremila anni fa
Del cugino turco del mostro di Loch Ness ancora non c’è traccia. Ma sul fondo del lago di Van i ricercatori hanno trovato un grande castello risalente a tremila anni fa. I muri fuoriescono per tre metri dal fondo del bacino salato e si estendono per più di un chilometro.
A dare l’annuncio della scoperta, dopo dieci anni di ricerche, è stata l’Università  Van Yüzüncü Yil. E pare che l’acqua fortemente alcalina e ricca di carbonato di sodio abbia conservato bene le mura della capitale del regno di Urartu.
La città fortificata sorgeva proprio sulle rive del lago di Van: nei secoli, però, il livello delle acque è cambiato radicalmente, arrivando a sommergere anche il  grande castello, risalente al 700 avanti Cristo.
Questo posto è stato a lungo un crocevia di popoli e culture. «Molte civiltà hanno stanziato nei pressi del Lago di Van – afferma Tahsin Ceylan, capo della spedizione subacquea -. Veniva chiamato mare superiore e credevano nascondesse molti misteri. E oggi stiamo andando a caccia proprio di quei misteri».  CONTINUA…

Lascia un commento