La gioia profonda di quei tredici giovani subacquei con disabilità


La gioia profonda di quei tredici giovani subacquei con disabilità
di Serena Tognon
«Sindrome di Down, paraplegia, disturbi dell’attenzione e dell’apprendimento, amputazioni, disabilità fisiche, sensoriali, mentali, autismo… diversi punti di partenza, differenti piani di lavoro per un obiettivo comune da centrare insieme. La passione unisce, le persone vincono!»: così Serena Tognon di DDI Italy – organizzazione che forma le persone con disabilità alle discipline subacquee – racconta la “gioia profonda” di quei tredici giovani con disabilità che si sono immersi nella piscina più profonda del mondo, a Montegrotto Teme (Padova), struttura il cui motto è proprio “The Deep Joy”

Il gruppo di DDI Italy nella piscina più profonda del mondo a Montegrotto Terme (Padova)
8 ottobre 2017, Montegrotto Terme, provincia di Padova. Località nota da sempre per i benèfici effetti delle sue acque termali, da qualche anno a questa parte entrata di diritto fra le mete più ambite dal popolo internazionale dei subacquei.  Nel suo territorio, infatti, esiste Y-40, che ha una profondità massima di oltre 42 metri, 4.300 metri cubi di acqua salsobromoiodica d una temperatura costante di circa 34 gradi, ciò che rende questo impianto un luogo perfetto per ogni sub appassionato.CONTINUA…

Lascia un commento