Stefano Paludetto vince la Finale di MasterTrim 2017


Montegrotto Terme, 28 Novembre 2017 – Stefano Paludetto ha vinto la finale del DAN MasterTrim 2017, la prima competizione internazionale sul controllo dell’assetto in immersione, nata da un’idea di Murat Egi, Senior Researcher di DAN Europe ed esperto in ingegneria biomedica. DAN Member dal 2013, Stefano vive in Veneto, dove lavora come istruttore subacqueo.
“MasterTrim ha rappresentato una sfida prima di tutto verso me stesso. Ritengo che un buon assetto in immersione sia fondamentale e, come istruttore, cerco di trasmettere questa convinzione ai miei allievi sin dalle prime entrate in acqua” – ha dichiarato il vincitore.
La finale si è svolta nel magnifico scenario di Y-40 The Deep Joy, la piscina più profonda al mondo. I vincitori dei 4 gironi eliminatori si sono confrontati in una sfida all’ultimo respiro, determinando chi tra loro è in grado di meglio padroneggiare l’assetto sott’acqua. I subacquei hanno effettuato due immersioni, una pomeridiana ed una notturna, ed erano tenuti a seguire un preciso profilo d’immersione, creato appositamente dagli specialisti DAN. Questo ha dato modo ad ognuno di misurare le proprie capacità di controllo in acqua. Al termine delle due prove, i profili d’immersione sono stati analizzati sul logbook Diver Safety Guardian, che ha calcolato il punteggio finale sulla base dei dati registrati. Stefano si è classificato primo, al secondo e terzo posto si sono piazzati Simone Naegele e Simone Lusiani.
Nell’immersione notturna sono stati usati materiali, t-shirt e banner catarifrangenti, oltre a torce wood, che hanno creato riflessi e giochi di luce di grande effetto.
Avere un buon assetto significa immergersi in maniera sostenibile. Mettere, cioè, al primo posto consapevolezza e rispetto per l’ambiente che ci circonda. Ecco perchè il contest è stato sostenuto da Green Bubbles, il progetto europeo dedicato alla subacquea ricreativa, il cui obiettivo è riuscire a massimizzare i benefici della subacquea e minimizzarne gli impatti negativi per raggiungere la sostenibilità ambientale.
“Mantenere una posizione stabile e orizzontale può aiutare a stancarsi meno, ridurre il consumo d’aria, apprendere nuove abilità più facilmente e persino salvaguardare l’ambiente marino” – ha detto Massimo Pieri, European Research Area Supervisor di DAN Europe. “Per questo DAN, impegnata su più fronti nella promozione della sicurezza, ha voluto far conoscere tutti i vantaggi di un buon assetto con questa nuova, entusiasmante sfida”.
Il contest aveva un montepremi totale di 10.000 Euro ed è stato sponsorizzato da Albatros Top Boat, International Kemer Underwater Days, Ocean Reef, Dive System-Ratio Computers, Diver Designers e Benny Free Shark. Tra i premi in palio: crociere e viaggi sub, computer subacquei, maschere granfacciali, GAV, borsoni, abbigliamento e materiali per la sicurezza.
MasterTrim: i numeri 2017
• 87 giorni
• 58 subacquei
• 6 Paesi
• 1237 minuti totali d’immersione
• 10.000 euro di montepremi
• 1 vincitore

Lascia un commento