Relitto di un aereo della seconda guerra mondiale nelle acque di Siracusa


Ritrovamento effettuato da Capo Murro Diving Center
Relitto di un aereo della seconda guerra mondiale nelle acque di Siracusa: primo sopralluogo ufficiale dell’Amp Plemmirio
Potrebbe trattarsi un “Vickers Wellington” britannico, velivolo bimotore utilizzato nella seconda guerra mondiale e i cui resti sono sparsi in una zona dal diametro di circa 90 metri, ad una profondità compresa tra 36 e 32 metri
Primo sopralluogo ufficiale a cura dell’Amp Plemmirio nel punto dove, nel settembre scorso, sono stati ritrovati i resti sommersi di un velivolo bimotore risalente alla seconda guerra mondiale. La presidente dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, Patrizia Maiorca, accompagnata da sub esperti del Consorzio che gestisce l’oasi marina, ha voluto personalmente visionare nei giorni scorsi il relitto sommerso che potrebbe diventare, a conclusione dell’iter autorizzativo e di tutte le procedure di sicurezza necessarie da parte degli enti competenti, il sito di immersione subacquea numero undici dell’Amp Plemmirio.
Il ritrovamento, come si ricorderà effettuato da Capo Murro Diving Center, uno dei diving accreditati alle immersioni in area protetta, ha portato alla luce i resti  di quello che potrebbe essere un “Vickers Wellington” britannico, velivolo bimotore utilizzato nella seconda guerra mondiale e i cui resti sono sparsi in una zona dal diametro di circa 90 metri, ad una profondità compresa tra 36 e 32 metri. continua… http://www.siracusanews.it/relitto-un-aereo-della-seconda-guerra-mondiale-nelle-acque-siracusa-primo-sopralluogo-ufficiale-dellamp-plemmirio/

Lascia un commento