Crotone: Progetto Bluemed. Ricerche archeologiche subacquee sul relitto di Cala Cicala


Crotone: Progetto Bluemed. Ricerche archeologiche subacquee sul relitto di Cala Cicala
Il 14 giugno, nella sede crotonese dell’Area Marina Protetta “Capo Rizzuto” (via C. Colombo 88900, Crotone – tel. 0962. 665254), alle ore 16, si terrà una Conferenza stampa dedicata alle attività archeologiche subacquee in corso sul relitto di Cala Cicala (Crotone). Nello specchio di mare antistante questa località – che ricade all’interno del parco marino, nella porzione meridionale del promontorio di Capo Colonna – giacciono a modesta profondità blocchi e colonne in marmo bianco appartenenti a un antico, quanto prezioso, carico navale naufragato assai verosimilmente in età romano-imperiale. Conosciuto sin dagli anni Cinquanta, questo relitto non è stato ancora studiato in maniera approfondita ed è per questa ragione che è stato scelto dagli archeologi subacquei per una serie di minuziose ricerche autorizzate dalla competente Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone.
Le attività in mare sono coordinate dall’archeologo subacqueo dott. Salvatore Medaglia e il team si avvale della partecipazione di studiosi afferenti a ben tre Dipartimenti dell’Università della Calabria: il Dipartimento di Studi Umanistici (prof. Armando Taliano Grasso), il Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra (prof. Domenico Miriello) e il Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale (prof. Fabio Bruno). continua… https://www.cmnews.it/notizie/calabria/138041-crotone-progetto-bluemed-ricerche-archeologiche-subacquee-sul-relitto-cala-cicala/

Lascia un commento