Enorme uovo di calamaro sul fondale di Calafuria


Enorme uovo di calamaro sul fondale di Calafuria
Livorno, trovato ad una profondità di trenta metri dai sub dell’associazione Cral Uncus. Il racconto: non siamo biologi, ma quella sfera di un metro di diametro è una rarità da noi di Francesca Suggi
LIVORNO. «Appena l’abbiamo visto, appoggiato al fondale, non avevamo la minima idea di cosa fosse: abbiamo fatto le fotografie e poi una volta emersi abbiamo capito che si trattava di un uovo di calamaro mai visto prima». Fabio Benvenuti è uno dei quattro amici-sub testimoni oculari di questa scoperta nelle acque livornesi. Davanti alla Torre di Calafuria, ad una profondità di circa 30 metri ecco questa sorta di sfera trasparente con all’interno una specie di filamento e migliaia di uova. Il diametro? Circa un metro. Gigante per i nostri mare.
«Una cosa è certa – continua l’appassionato di immersioni – non si tratta di uova di calamari di casa nostra: non azzardiamo noi a dire di che specie si tratta, ne esistono 26, ma sicuramente è un incontro raro e sono pochissimi gli avvistamenti di questa capsula ovigera nel Mediterraneo».
Benvenuti, insieme al figlio e ad altri 2 amici la mattina del 25 aprile si è immersi al Diving La Torre di Calafuria. «Ci immergiamo spesso da lì – racconta – Praticamente davanti alla Torre, su un fondale a circa 30 metri abbiamo visto questa sfera gelatinosa trasparente adagiata: siamo rimasti a bocca aperta».
Davanti agli occhi di loro che fanno parte dell’associazione di appassionati di immersioni Cral Uncus una grande palla trasparente.
«La limpidezza dell’acqua fa apprezzare la sua ampiezza, un metro di diametro, e le lampade illuminandola rendono l’idea di una massa gelatinosa. Mai vista una cosa simile – torna a sottolineare Benvenuti nel suo racconto di quell’incontro raro ed emozionante- Questo crea un certo imbarazzo nel gruppo che scatta alcune foto alla “sconosciuta”».
Così i sub livornesi , come se stessero vivendo in diretta una puntata di National Geographic, raccolgono gli ultimi dati e rientrano. «Da subito abbiamo cominciato una ricerca accurata e mirata per capire cosa potesse essere questa sfera trasparente e finalmente sul web troviamo un riscontro, ovvero la scoperta a Punta Campanella di un uovo gigante di calamaro». continua… http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2017/05/15/news/enorme-uovo-di-calamaro-sul-fondale-di-calafuria-1.15341050

Lascia un commento