Venezia, caccia alla terza colonna di San Marco: cantieri a maggio



Dopo il via libera della Soprintendenza è arrivato il patrocinio del Comune. L’indagine durerà tre mesi e potrà essere seguita da uno speciale padiglione di Enrico Tantucci
VENEZIA. Potrebbero partire già a maggio le indagini tomografiche nell’area del Molo di San Marco – tra il Ponte della Paglia e la Biblioteca Marciana – per individuare la possibile presenza della mitica Terza Colonna, quella che secondo le cronache andò perduta e sommersa in acqua nel 1172, mentre veniva portata a riva insieme alle “sorelle” del Todaro e del Leone alato, e rimase sul fondo del Molo.
È arrivato infatti in questi giorni il patrocinio del Comune – il sindaco Luigi Brugnaro si è sempre detto favorevole all’operazione, promossa anche dal consigliere comunale Maurizio Crovato – dopo il via libera già ottenuto dalla Soprintendenza veneziana all’indagine proposta dal capitano e subacqueo veneziano Roberto Padoan proprio per dimostrare che la colonna esiste davvero, sepolta sotto il fango a circa sette metri di profondità, a contatto con lo strato di caranto, l’argilla limosa e compatta nei fondali lagunari. A curare anche l’aspetto archeologico sarà un esperto dell’archeologia subacquea lagunare come il dottor Luigi Fozzati, già Soprintendente archeologico del Friuli.
continua… http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2017/03/30/news/caccia-alla-terza-colonna-cantieri-previsti-a-maggio-1.15109827

Lascia un commento